ISSN 1973-9702

PROGETTI E POLITICHE PER LA CITTÀ INFORMALE

Giovedì 30 Ottobre 2014  dalle ore 14.30 alle 17.30 presso il Politecnico di Milano si terrà il seminario “Progetti e Politiche per la Città Informale”. Il seminario è parte del ciclo Urbanistica 14, organizzato da DAStU.

Nel 2016, a vent’anni da UN-Habitat II di Istanbul, le Nazioni Unite promuoveranno un percorso di riflessione per definire le linee guida di una nuova agenda urbana per il XXI secolo. L’appuntamento è di straordinario interesse: negli ultimi cinquant’anni, infatti, agenzie internazionali, governi locali e organizzazioni non governative hanno messo in campo un ventaglio ampio di approcci al problema dell’informalità; tuttavia, nonostante alcuni successi, la storia di questi interventi è costellata di problemi, fallimenti, delusioni, di modo che, oggi, sono ancora pochi i punti fermi rispetto a quali tipi di progetti e politiche possano essere efficacemente e positiva- mente promosse per gli insediamenti informali nei paesi del Sud del mondo. In previsione dell’appuntamento di UN-Habitat III, appare utile aprire una discussione per fare un bilancio delle esperienze passate, di quelle in corso, e delle idee per il futuro, analizzandone criticamente debolezze e punti di forza. Il seminario vuole essere un’occasione per un dibattito aperto e orizzontale sullo sviluppo della ricerca sulla città informale con quanti si occupano di questo tema.

Relatori: Francesco Chiodelli, Beatrice De Carli, Maddalena Falletti, Lina Scavuzzo

Discutono: Paola Bellaviti, Arman Fadei, Camillo Magni, Maria Chiara Pastore, Agostino Petrillo

Responsabili: Gabriele Pasqui e Andrea Di Giovanni

DAStU, via Bonardi 9, Milano | Edificio Nave, Piano -1, Spazio Aperto

Qui la locandina con maggiori informazioni.

Edilizia Sociale e Urbanistica

26 maggio 2014 h. 09,30-13,00 | Aula Piccinato, Facoltà di Architettura | Roma, via Flaminia 72

Per maggiori informazioni consultare il programma

Seminario – Edward Soja – Cities and Ethics

POLISCAPES – Polycultural Cities in the 21st century

9 December 2013, 9.30am-6.00pm. University of Bergamo, aula 1 Salvecchio.

PoliScapes is an on-going Seminar on the urban reality – organized at the University of Bergamo, Dept. of Foreign Languages, Literatures and Communication – whose aim is inviting to re-open the never-ending text that is the city. With the contribution of outstanding artists and scholars that have devoted their research to the City, we will re-read the topographies and the multifarious representations that are investing the city-scape, as they emerge in art, literature and the media, as well as in the global and digital dynamics and formations that mark the contemporary space. Faced with the spatial assets designed by institutions, and remodelled by the media in a non-stop process of virtualization, a growing concern is at the core of those city thinkers who focus on the life of the city, on those threads and strings that tell “of blood, of trade, authority, agency”.

For more information click here.

Seminario – “Urban Outcomes” con Francesca Gelli

Urban Outcomes

Francesca Gelli (IUAV University, Venice)

Chair: Marco Cremaschi

6th of December, 2013. Faculty of Architecture, Roma Tre University (via Madonna dei Monti 40, Roma. Room Attavanti, 2nd Floor)

Urban outcomes I:  Back on the policy agenda. What Italy can learn from US urban experience.

Urban outcomes II: Which urban Agenda in the EU Structural Funds?

 

GSSI/Phd in Urban Studies and Roma Tre University/PhD program in Local Project and Territorial Policies

DAL MIRACOLO ALLA CRISI

Il patrimonio residenziale dei ceti medi urbani alla prova delle trasformazioni delle città, della società  e dell’economia italiane

Ciclo di seminari a cura di Federico Zanfi e Alessandro Coppola

Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani Via Bonardi 9, Edificio 14-Nave, Spazio Aperto, ore 14.30 

Il ciclo di seminari dedicato al tema delle trasformazioni che oggi investono il vasto patrimonio edilizio residenziale costruito dai – e per i – ceti medi urbani fra gli anni Cinquanta e Settanta del Novecento. I relatori e i discussant ci aiuteranno a mettere a fuoco i caratteri fondamentali di questi cambiamenti, ricollocando il rapporto – cruciale, nel nostro paese – tra ceti medi e proprietà dell’ abitazione con riferimento ai campi dell’ economia urbana, della struttura sociale e demografica del paese, del mercato immobiliare e dell’ urbanistica, della fiscalità  e delle politiche abitative.

Mercoledì 30 Ottobre | Politiche urbane | Relazione di Antonio Calafati (Università  Politecnica delle Marche)

Ne discutono Marco Cremaschi (Università  di Roma3) e Gabriele Pasqui (Politecnico di Milano)

 

Giovedì 7 novembre | Case di famiglia | Relazione di Chiara Saraceno (Collegio Carlo Alberto di Torino)

Ne discutono Costanzo Ranci (Politecnico di Milano) e Giovanni Semi (Università  di Torino)


Giovedì 21 Novembre | Mercato immobiliare e urbanistica | Relazione di Lorenzo Bellicini (Cresme)

Ne discutono Patrizia Gabellini (Politecnico di Milano, Assessore all’Urbanistica del Comune di Bologna) e Serena Vicari Haddock (Università  di Milano Bicocca)

 

Mercoledì 27 Novembre | Fiscalità  e politiche abitative | Relazione di Massimo Baldini (Università  degli Studi di Modena)

Ne discutono Massimo Bricocoli (Politecnico di Milano), Elena Marchigiani (Università  di Trieste, Assessore alla Pianificazione Urbana, Edilizia Privata e Politiche per la casa del Comune di Trieste) e Francesco Memo (Politecnico di Milano)

Il ciclo di seminari rientra nelle attività  del progetto di ricerca Firb-Futuro in Ricerca “Architetture per i ceti medi nell’ Italia del boom. Per una storia sociale dell’abitare a Torino, Milano e Roma” – middleclasshomes.net

Nuovi scenari urbani. Opere, progetti, utopie

Seminario internazionale |Premio di Architettura e Cultura Urbana

Camerino | 28 luglio – 1 agosto 2013

Il Seminario ha finalità formative, di aggiornamento e approfondimento nel campo della ricerca e della pratica, nel confronto fra Università, Professione e Società civile, con spirito libero e aperto al reciproco apprendimento. I temi proposti riguardano la trasformazione dei paesaggi costruiti alla ricerca della qualità architettonica e della sostenibilità ambientale

 

TEMI DI PROGETTO E DI CONVERSAZIONE

Trasformazione e riuso dell’edilizia esistente. Programmi di rigenerazione delle città che comprendano un utilizzo intelligente delle risorse esistenti senza ulteriore spreco di suolo da urbanizzare, la valorizzazione del patrimonio storico, il rinnovamento del tessuto e dei contenitori urbani in disuso come fattore di riqualificazione e ricucitura del tessuto sociale.

Trasformazione e riuso delle aree dismesse. Trasformazione e riuso delle aree periurbane dismesse come occasione di riequilibrio territoriale senza occupazione di nuovi suoli agricoli, densificando o diradando il costruito in base a programmi di efficienza e sostenibilità ambientale, privilegiando la formazione di spazi per la collettività che comprendano oltre alla residenza sport, cultura, lavoro, intrattenimento, tempo libero secondo una mescolanza di attività tali da proporre un habitat attraente e favorevole all’integrazione sociale.

Spazi pubblici e corridoi verdi.  Il sistema delle piazze, delle strade a mobilità lenta, della rete dei giardini e dei corridoi verdi dovranno costituire una costante permanente nei processi di trasformazione qualitativa delle città e motivo di aggregazione dei cittadini intorno a progetti comuni da sviluppare e gestire insieme alle amministrazioni pubbliche.

Per informazioni: http://www.unicam.it/culturaurbana/programma2013.asp

Private Urban Planning. Opportunities and Limitations

Il seminario si svolgerà venerdì 26 luglio,
h. 10:00 – 13:00, Aula Master, 5° piano , via Bonardi 3,  Milano
Politecnico di Milano, DAStU
Introduction
Stefano Moroni (DAStU, Politecnico di Milano)
Speakers
David Emanuel Andersson (The University of Nottingham Ningbo – China) “Cities and Planning: The Role of System Constraints
Nurit Alfasi (Ben-Gurion University of the Negev, Israel) “The Challenges of Regulating Private Planning in Global Cities
Discussants
Giuseppe Lorini (Università degli Studi, Cagliari)
Francesco Chiodelli (Gran Sasso Science Institute, L’Aquila)

Città, globalizzazione, diritti. Saskia Sassen

19 giugno, ore 18.00, Nuovo Cinema Palazzo, Piazza dei Sanniti, 9/A San Lorenzo, Roma.

Sesto e ultimo appuntamento del ciclo di seminari Dalle pratiche del «comune» al diritto alla città, organizzati dal Nuovo Cinema Palazzo di San Lorenzo in collaborazione con l’Istituto Svizzero di Roma e la Libera Università Metropolitana (LUM), che si confronta con quelle pratiche che interrogano in modo diretto le istituzioni, le norme e i rapporti in cui l’arte e la cultura sono prodotte, distribuite e vissute.

 

La globalizzazione e l’indebolimento dell’ordine della modernità non hanno condotto a una dispersione omogeneizzante del potere, bensì a nuove configurazioni politiche, giuridiche ed economiche che scompaginano il paradigma dell’accentramento del controllo di identità, autorità e mercato fondato sulla forma dello stato-nazione.
I processi di ri-definizione degli spazi politici rendono necessario ripensare le categorie cui solitamente affidiamo la nostra rappresentazione del mondo: in particolare, sia il territorio che la città acquisiscono importanza sempre più centrale.
Di fronte alla convergenza di fenomeni a scalarità variabile e all’interconnessione tra attori formali e informali, quali scenari si dischiudono per ripensare città e territori. In una realtà urbana sempre più disciplinata da dispositivi di informatizzazione e controllo e violata da logiche speculative, quali pratiche e politiche possono arginare gli effetti di spossessamento e avviare processi orientati verso una giustizia sociale?
Dopo aver insegnato sociologia all’Università di Chicago, Saskia Sassen attualmente insegna alla Columbia University e alla London School of Economics. I suoi lavori di studio e ricerca riguardano la globalizzazione, le migrazioni, le città globali, le nuove tecnologie delle reti e i cambiamenti innescati dagli attuali fenomeni transnazionali che investono gli stati liberali. Tra le sue pubblicazioni tradotte in italiano: Le città nell’economia globale (1997); Globalizzati e scontenti (2002); Territorio, autorità, diritti (2008); Una sociologia della globalizzazione (2008).

(fonte: Istituto Svizzero Roma, Nuovo Cinema Palazzo)

La politica, lo spazio e la cultura

Discuteranno Stefano Boeri, Arturo Lanzani e Gabriele Pasqui.

 

Il seminario si svolgerà il giorno lunedì 24 giugno alle 16 in Aula Gamma, spazio Mostre “Guido Nardi”, via Ampere 2.

Politecnico di Milano

DASTU-Dipartimento di Architettura e Studi Urbani

Objets Trouvés. Città e architettura tra ordine e collisione

Seminario con Giovanni La Varra, Politecnico di Milano

Mercoledì 19 giugno, ore 15.00

largo G.B. Marzi, 10 – ex mattatoio – Aula Renzi Roma.

Roma Tre.

Dipartimento di Architettura.

Dottorato Progetto locale e pianificazione territoriale,

Laurea Magistrale Progettazione Urbana.

incontro con PATRIZIA GABELLINI

Giovedì 13 giugno alle 14.30 presso lo Spazio Aperto della Nave presso il Politecnico di Milano, via Bonardi 9, la prof.ssa Patrizia Gabellini, attualmente Assessore all’Urbanistica, Ambiente, Qualità urbana e Città storica del Comune di Bologna, terrà il seminario

Fare urbanistica mentre tutto cambia

seminario che si colloca nel ciclo di incontri “Urbanistica13″ a cura di Gabriele Pasqui e Andrea Di Giovanni.

PIANIFICARE IN PALESTINA

SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE IN SITUAZIONI DI CONFLITTO

La pianificazione urbanistica e territoriale in Palestina presenta alcuni aspetti peculiari, legati ai conflitti di carattere politico. Il territorio è frammentato in aree amministrate dall’Autorità Nazionale Palestinese e aree controllate da Israele, con conseguenze anche sull’accesso alle vie di comunicazione. La competizione demografica tra i due gruppi etnici richiede grandi quantità di suolo edificabile. Il muro di separazione pone problemi alla popolazione palestinese per quanto riguarda l’accessibilità alla terra, alle fonti di sostentamento e ai servizi. E altro ancora.
Come si può pianificare in questa situazione?
Il seminario vuole affrontare questo tema attraverso l’illustrazione di due casi, Gerico e Tulkarem, molto diversi per i caratteri urbani e geografici dei luoghi, nei quali è in atto una collaborazione tra tecnici e studiosi italiani e palestinesi.”
Martedì 18 giugno, ore 9.30 – 13.00 Aula Gamma
Scuola di Architettura e Società, Politecnico di Milano, via Ampère, 2 – Milano

 

Organizzano: Enrico Prevedello, Francesco Chiodelli.

Informazioni aggiuntive: enrico.prevedello@polimi.it

 

Amministrazione e gestione urbanistica in contesti di conflitto

Riflessioni sul libro di Agata Bazzi, La pazzia è mia. Cronache dall’interno di un comune straordinario

5 giugno 2013, ore 15.30

Università degli studi di Palermo

Facoltà di Architettura

Viale delle Scienze, Edificio 14, aula 3,5, Palermo

 

Sensing the city

Seminario con Silvia Gullino

Senior Lecturer in Spatial Planning

MA in Sustainable Placemaking and Urban Design Field Leader School of Surveying & Planning Kingston University London

 

MERCOLEDÌ 29 MAGGIO ore 10,30

Argiletum, aula de vecchi –II Piano

Françoise Choay a Napoli

PATRIMONIO E GLOBALIZZAZIONE – seminari di Françoise Choay

Mercoledì 8 e giovedì 9 Maggio 2013

Università degli Studi di Napoli, Federico II.